Conservare i salumi: tutto ciò che devi sapere

Quali sono gli ambienti ideali per conservare i salumi una volta aperti e affettati? Possono essere congelati? Possono essere messi in cantina? Spesso capita di non conoscere le regole per la conservazione dei salumi, siano essi interi, a tranci o già affettati. Per questo è importante conoscere alcune semplici regole da seguire per conservarli al meglio ed evitare rischi e sprechi.
1. Conservare i salumi affettati o i salumi aperti in frigo.
L’ambiente ideale per conservare i salumi, una volta aperti, è il frigo nella parte medio-fredda. I salumi affettati possono essere conservati in frigo per un massimo di 5 giorni e preferibilmente nella parte più bassa del frigo (o quella appositamente indicata dalle istruzioni del vostro frigo), di norma la meno fredda. Questa regola vale anche per conservare i tranci di salumi in frigo, tenendo sempre conto della differenza di stagionatura di ogni prodotto;
2. Conservare i salumi sottovuoto.
Questa tecnica aiuta a prevenire l’ossidazione degli alimenti e la proliferazione di quei batteri che, soprattutto nel caso dei salumi, potrebbero rovinare definitivamente il prodotto. I salumi sottovuoto si conservano 5 volte più a lungo, nel caso specifico fino a 4-6 mesi;
3. Conservare i salumi interi.
I salumi interi e prodotti artigianalmente possono essere conservati in un ambiente fresco, asciutto e areato, preferibilmente appesi in modo che non siano poggiati su superfici. La temperatura ideale per conservare i salumi interi è inclusa tra i 15 e i 20 gradi ideale per conservare i salumi interi è inclusa tra i 15 e i 20 gradi.
4. Conservare i salumi in cantina.
Se il salume intero è artigianale, può essere conservato in cantina appeso o in una parte fresca della casa anche una volta aperto, purché venga evitata la formazione di muffe o macchie di umidità. Il consiglio è quello di lasciare la parte finale già tagliata avvolta in una garza, che non tocchi alcuna superficie e che dunque non sia appoggiata. Lo stesso procedimento va ripetuto ogni volta che il salume viene utilizzato e portato in tavola. I salumi lavorati industrialmente dunque già sottoposti a basse temperature vanno conservati invece preferibilmente nel frigorifero di casa.
5. Evitare di congelare i salumi interi.
Molte volte pensiamo di poter congelare i salumi interi per conservarli più a lungo: niente di più sbagliato. I salumi interi non possono assolutamente essere congelati, fatta eccezione per alcune tipologie di salumi rigorosamente sottovuoto, perché perderebbero tutte le caratteristiche organolettiche. Congelare i salumi è altamente rischioso poiché il congelamento aumenta il rischio di ossidazione e di inacidimento dei grassi ed è vivamente sconsigliata in casa.
Conservare i salumi

Curiosità

Coppa Piacentina DOP: lo sai che…

Coppa Piacentina DOP: lo sai che…

Il dolce profumo della Pancetta Piacentina è frutto di un’arte antica e raffinata, le cui origini son ben lontane. Gli abitanti della pianura padana dovevano conoscere il maiale già nell’età del bronzo. Questo in seguito a ritrovamenti archeologici di ossa di suini,...

Pancetta e Guanciale: fai confusione?

Pancetta e Guanciale: fai confusione?

Si genera confusione spesso tra pancetta e guanciale soprattutto quando si tratta del loro utilizzo, per la preparazione di piatti tipici come la carbonara o amatriciana. Ma proviamo a conoscerli un po'. Una cosa in comune ce l’hanno, entrambi sono ricavati dalla...